fbpx

RUBRICA VINTAGE: MAMMA ME LO PRESTI? LA BANDANA

Care Girls, 

riaprite i cassetti più reconditi della casa della nonna e cercate i foulard nel vostro vintage market preferito:

è la moda che ve lo chiede!

Questa settimana il nostro Vintage item è la bandana!

Un accessorio che di strada ne ha fatta. 
Nato nel vecchio West, il fazzoletto quadrato con stampa a fiori naif, serviva a due scopi: 

  • ai cowboy, ripiegato a triangolo per proteggere il viso dalla polvere sollevata dai cavalli in corsa;
  • agli indiani, per indicare al collo il grado e l’appartenenza alla tribù.

 

Negli anni Sessanta la bandana era tra gli accessori più gettonati come copricapo delle donne, che finalmente prendevano i propri diritti. 
Diventa popolare negli anni Settanta, Ottanta e Novanta, quando personalità ingovernabili come Kurt Cobain dei Nirvana e Dennis Hopper in Easy Rider la indossavano sulla fronte.



Chi credeva che la bandana degli anni Novanta avesse smesso di sventolare…

non è informato sulle tendenze più attuali,  perché proprio a questi modelli si ispirano le collezioni primavera estate 2020.

La bandana ha fatto capolino sul capo delle modelle sia in versione candida che in versione stampa Paisley.

Smart e must have, è l’elemento furbo per dare al nostro stile e alle nostre giornate il giusto styling, è il diversivo con cui osare e divertirsi.

Come si indossa la bandana? 
Nella sua versione fazzoletto è un evergreen: possiamo legarla al polso, indossarla intorno al collo o in testa. SÍ, proprio come delle moderne Cowgirls!



Ma la tendenza-bandana non si limita solo all’accessorio per capelli: la si trova nelle gonne pareo per il beachwear più stylish, nelle tracolline di tendenza, nei costumi e addirittura nei sandali.
Il guardaroba del momento è proprio quello che ha come fil rouge la bandana rossa (quella classica) ma anche le sue varianti cromatiche che spaziano dal nero al giallo, dal rosa al grigio perla.

Perciò, rimboccatevi le maniche e correte alla ricerca della vostra BANDANA preferita!

Read more