fbpx

RUBRICA VINTAGE: MAMMA ME LO PRESTI? IL GILET

Ciao ragazze!

Bentornate al nostro appuntamento con il Vintage!

Questa settimana ritroviamo nel baule della mamma… IL GILET!
Dopo il tailleur giacca pantalone e la shirt jacket è chiaro: il guardaroba degli uomini e lo stile dandy sono sempre di più d’ispirazione per noi donne!

Il gilet è stato per secoli un capo esclusivamente maschile fin dai tempi del Re Sole Luigi XVI, che riunì tutti i cortigiani a Versailles ed impose uno stile di vita ed un abbigliamento sfarzoso e alla moda: una giacca, un gilet e la culotte (pantaloncini al ginocchio attillati).  
Nel Novecento rimane parte dell’abito formale, poi con l’avvento del cinema, televisione e fotografia i cambiamenti del gusto si velocizzano: negli anni ’20 è il cavallo di battaglia del vestito dei Futuristi e negli anni ’50 quello dei Teddy boys.

Fu solo alla fine degli anni Sessanta che il gilet entra finalmente nel guardaroba femminile. Stilisti come Moschino e Yves Saint Laurent crearono intere collezioni dedicate interamente a questo capo. Oltre che in tessuto, venne poi realizzato in maglia, intero o abbottonato, e sostituì la giacca del tailleur pantalone.

Nello stile hippy anni ’70 il gilet si riveste di frange e perline. Alla fine degli anni ’80, invece, viene riproposto arricchito di ricami ed applicazioni, disegni floreali in seta e velluto (sobrio come tutti gli Eighties direi).

Ora non sono solo le passerelle di Parigi a festeggiarne il ritorno, ma sono soprattutto le immagini di streetstyle che lo consacrano la Next Big Thing.
Prima tra tutte a re-indossare il gilet è stata la bellissima Blake Lively che ha puntato su un look alla “Io e Annie” firmato Michael Kors. Ovviamente il suo look non è passato inosservato e l’hanno seguita a ruota le colleghe Nicole Kidman ed Irina Shayk.

Il gilet 2020 ha due stili: un lato è un tripudio di gilet eleganti, panciotti formali, modelli gessati o in grisaglia come elementi essenziali dei classici completi tre pezzi, dall’altro è destrutturato e morbido per sdrammatizzare gli outfit.
Il suo taglio è sempre smanicato e sartoriale. I tessuti scelti sono il velluto o l’ecopelle per i modelli più corti e in lana, in maglia e in shearling nei modelli più lunghi, avvolgenti e comfy per i giorni di freddo intenso.

Come lo si abbina? Eccovi i nostri consigli:

1. il classico utilizzo in abbinamento al completo. In realtà questo modo di indossarlo non si vedeva da tanto, soprattutto in un look donna in quanto prettamente maschile, più sofisticato e sicuramente inaspettato! Il completo 3 pezzi torna ad essere un must-have.

2. indossare il gilet come fosse un cappotto! Di lunghezza media o maxi, sta sopra i capi come camicie o maglia (o anche sopra le stesse giacche) spesso con una cintura per sagomarlo al corpo.

More from my site