fbpx

LINGERIES DIARIES: SHORT HISTORY OF LINGERIE | BY @THECASHMEREDIARIES

Bonjour, les filles!
Benvenute a questo primo appuntamento di Lingerie Diaries, la rubrica di consigli e insights sulla lingerie.

Se quando dico lingerie la prima cosa a cui pensate sono completini La Perla da usare una volta ogni due anni in occasioni super speciali… tenetevi pronte a ricredervi!
Lingerie Diaries sarà un vero e propri “diario”, delle chiacchiere vis à vis per esplorare insieme questo mondo privato ed elegantissimo e scoprire come indossare lingerie anche senza un motivo particolare, solo perché ci va di sentirci bellissime.
Êtes-vous prêt? Iniziamo!

Senza andare troppo in là, perdendoci nei meandri della storia antica, la lingerie diventa parte integrante dell’abbigliamento femminile attorno al XVI secolo quando i corsetti fanno la loro entrata in scena, rimodellando il corpo femminile e appiattendo fianchi e pancia.
Nel corso del 1800 il corsetto rigido diventa un vero e proprio must: nascono modelli rinforzati con stecche di balena per stringere la vita all’impossibile. La forma a clessidra diventa sinonimo di femminilità e questo capo rimarrà sotto ai riflettori fino ai favolosi anni ’20.

Nei cosiddetti roaring Twenties lo stile cambia radicalmente e così anche la lingerie: Coco Chanel rivoluziona la moda del tempo e lo stile à la garçonne diventa popolare tra le più giovani. Niente corsetti a clessidra, si indossano calze con reggicalze e i corpetti mirano ad appiattire le forme per conferire un look androgino, da eterna ragazzina, un po’ come Daisy nel Grande Gatsby!
Con gli anni ’40 e ’50 la popolarità della lingerie subisce una brusca accelerata: nascono i primi reggiseni con il ferretto e il primo push-up. Icone come Marilyn Monroe e Bettie Page sdoganano la lingerie sexy e glamour.

Come per molti altri aspetti, gli anni ’60 segnano una rottura con il passato anche per la lingerie: il movimento femminista brucia i reggiseni in piazza e l’intimo diventa più basic, per liberare il corpo femminile dalle costrizioni che aveva subito fino a quel momento.
Ma già un decennio più tardi, negli anni ’70 la lingerie torna alla sua eleganza originaria, con modelli provocanti in seta e pizzo. Nasce Victoria’s Secret, il primo brand di intimo che sfilerà in passerella vent’anni più tardi con Naomi, Tyra e Stephanie.

Gli anni ’90 vedono nuovi materiali imporsi sulla scena e la lingerie diventa comoda e leggera grazie al nylon, alla lycra, al poliestere, alla microfilma e all’elastan. Sono gli anni di Madonna e del suo reggiseno a cono e di Kate Moss in intimo Calvin Klein.

La tendenza degli anni 2000 è quella dell’inclusività: nascono la lingerie “color carne” per tutte le tonalità di pelle e le prime linee di lingerie plus-size.

Questa piccola escursione nella storia della lingerie non pretende di voler essere esaustiva, ma ci sarà utile quando nei prossimi articoli parleremo di corsetti, bralette e dei grandi marchi che han fatto la storia dell’underwear al femminile.

Che ne dite, vi è piaciuto questo primo appuntamento con il mondo della lingerie? À très bientôt, con il prossimo articolo!

Read more